www.associazioniduesicilie.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Editoria LE ESERCITAZIONI DELLE BATTERIE COSTIERE DELLO STRETTO DI MESSINA DURANTE LA GUERRA ITALO-TURCA

LE ESERCITAZIONI DELLE BATTERIE COSTIERE DELLO STRETTO DI MESSINA DURANTE LA GUERRA ITALO-TURCA

E-mail Stampa PDF

MESSINA -E’ stato pubblicato nel Bollettino d’Archivio dell’Ufficio Storico della Marina Militare il saggio di Armando Donato: "Le esercitazioni delle batterie costiere dello Stretto di Messina durante la guerra italo-turca” .

Iniziate le ostilità, il Mediterraneo diveniva teatro di operazioni, mentre la Sicilia supportava le attività di mobilitazione, trasporto e sbarco delle truppe in Tripolitania. In tale contesto, al fine di proteggere le coste e le basi navali, le Piazze di Taranto, Brindisi e la difesa marittima di Messina furono messe in assetto di guerra, mentre le altre Piazze e difese costiere rimasero in stato di allarme. La Piazza di Messina-Reggio eseguì mediante le batterie costiere edificate a fine Ottocento e gestite dall’artiglieria da fortezza-costa, una serie rilevante di esercitazioni a fuoco con tiri di guerra e di esercizio, con l’armamento secondario e con le mitragliatrici. Le esercitazioni iniziarono nell’estate del 1911, prima dell’occupazione italiana di Tobruch, e proseguirono nell’estate del 1912 e nei mesi di luglio e settembre del 1913, a conflitto ormai vittoriosamente concluso da diversi mesi. Uno studio particolareggiato, corredato di iconografia pregevole.

Armando Donato

Scarica qui l'ebook gratuito

Contatta Armando Donato per ricevere informazioni sul libro

 

 64 visitatori online
Tot. visite contenuti : 600791

 

Le Associazioni della Rete:

 

Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie

 

Comitato Storico Siciliano

 

Associazione Legittimista Trono ed Altare

 

Comitato Storico della Lombardia


E’ vietata la riproduzione non autorizzata anche parziale dei testi, nonché la diffusione delle notizie e delle foto riportate, ai sensi della Direttiva 2001/29/CE recepita in Italia con D.lgs del 9 aprile 2003 n. 68