www.associazioniduesicilie.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Lezioni di storia L'arazzo borbonico di Giarre (Sicilia)

L'arazzo borbonico di Giarre (Sicilia)

E-mail Stampa PDF

L'arazzo largo diversi metri fu intessuto a fine '700 e si trova custodito all'interno del Duomo di Giarre (CT) la cui costruzione fu concessa dal sovrano Ferdinando I di Borbone, con Decreto Reale del 31 luglio 1794.

Questo tesoro, prodotto dai maestri sarti di Giarre, è largo qualche metro, come si vede dalle foto, costituito da prezioso velluto rosso e ricchi ricami dorati e decorati.

Al centro dell'arazzo si nota un'aquila che ha sul petto lo stemma borbonico, simbolo di Ferdinando IV (poi Ferdinando I delle Due Sicilie) per la Sicilia.
Alla sinistra le famose "7 torri", attuale stemma del Comune di Giarre.
Mentre alla destra la scritta C.G. (Città di Giarre) che fu scovrascritta all'originale C.M. (Comune di Mascali) quando ancora Giarre dipendeva dalla Contea di Mascali.
Fu sempre Ferdinando I, divenuto nel frattempo Re del Regno delle Due Sicilie, a concedere a Giarre l'autonomia di comune, con R.D del 15 maggio 1815.

Davide Cristaldi

Fonte: Comitato Storico Siciliano

 

L'arazzo borbonico di Giarre (Sicilia)
 

 58 visitatori online
Tot. visite contenuti : 568747

 

Le Associazioni della Rete:

 

Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie

 

Comitato Storico Siciliano

 

Associazione Legittimista Trono ed Altare

 

Comitato Storico della Lombardia


E’ vietata la riproduzione non autorizzata anche parziale dei testi, nonché la diffusione delle notizie e delle foto riportate, ai sensi della Direttiva 2001/29/CE recepita in Italia con D.lgs del 9 aprile 2003 n. 68